sabato 18 giugno 2016

Everybody Wants to Rule the World

Il singolo del 1985
Dei Tears For Fears ho già parlato, di quanto facessero una musica distante da quello che ascoltavo ai tempi e di quanto, comunque, mi piacessero (anche le peggiori cose).

E' di questi giorni l'annuncio di un nuovo album previsto per il 2017, dopo i tredici trascorsi dalla pubblicazione di "Everybody Loves a Happy Ending" (2004), l'album che aveva visto Curt Smith ritornare insieme a Roland Orzabal, il quale aveva gestito in proprio il moniker del gruppo dal 1989.

Di tutti gli album dei TFF, il più conosciuto è probabilmente "Songs from the Big Chair" (1985) da cui sono tratti alcuni brani che stanno nella testa di molti, "Shout""Everybody Wants to Rule the World" su tutti.

Nel 1996 io e mia moglie scendevamo per le stradine di Coimbra su un'utilitaria a noleggio che sparava a tutto volume "Everybody Wants to Rule the World", una colonna sonora adatta al video amatoriale di quella discesa che ora sta da qualche parte su una cassetta mai digitalizzata.

Qui il brano e il (sufficientemente kitch) video originale: [link]

Welcome to your life there's no turning back
Even while we sleep we will find
You acting on your best behavior
Turn your back on mother nature
Everybody  wants to rule the world.

It's my own desire, it's my own remorse
Help me to decide, help me make the most
Of freedom and of pleasure
Nothing ever lasts forever
Everybody wants to rule the world.

There's a room where the light won't find you
Holding hands while the walls come tumbling down
When they do, I'll be right behind you
So glad we've almost made it
So sad they had to fade it
Everybody  wants to rule the world.

I can't stand this indecision
Married with a lack of vision
Everybody wants to rule the world.

Say that you'll never, never, never, need it
One headline, why believe it?
Everybody wants to rule the world.

All for freedom and for pleasure
Nothing ever lasts forever
Everybody wants to rule the world.

Il pezzo ha trovato spazio in diversi film, serial e videogiochi e ci sono almeno due versioni meritevoli di ascolto: la prima di Patti Smith, inclusa nel suo album di cover "Twelve" (2007), e la seconda di Lorde realizzata per la colonna sonora del secondo "Hunger Games" (2013) e in seguito riutilizzata per altri spettacoli ("Dracula Untold", "Pixels", "The Royals").

Qui la versione di Patti Smith: [link]
E qui quella di Lorde: [link]


Per finire la discografia dei TFF:
1983 - The Hurting
1985 - Songs from the Big Chair
1989 - The Seeds of Love
1992 - Tears Roll Down (Greatest Hits 82-92)
1993 - Elemental
1995 - Raoul and the Kings of Spain
1996 - Saturnine Martial & Lunatic (B-sides & Rare Tracks)
2004 - Everybody Loves a Happy Ending
2006 - Secret World (Live in Paris 2005)
2017 - ???

Roland Orzabal
2001 - Tomcats Screaming Outside

Curt Smith
1993 - Soul on Board
1997 - Mayfield
2008 - Halfway, Pleased
2013 - Deceptively Heavy

Buon ascolto.