giovedì 9 giugno 2016

50/150 - Alessandra Celletti ed Eric Satie

Alessandra Celletti ai Notturni Italiani
Ho conosciuto Alessandra Celletti ai tempi in cui non si sapeva bene a cosa servissero i social: entrambi eravamo su MySpace, io a cazzeggiare (naturalmente) e lei, più professionalmente, a proporre la propria musica.
Dato che Alessandra si presentava anche con pezzi di Satie, Debussy e Ravel, oltre che con un concept album tra ambient e avanguardia sugli esperimenti di Mururoa ("Overground"), mi lasciai incuriosire e cominciai ad ascoltare i suoi pezzi. Poi le lasciai un messaggio al quale, con mia grande sorpresa, rispose immediatamente. E così capitò che cominciassimo a scambiarci messaggi.

Da allora ho abbandonato MySpace ma ho ritrovato Alessandra su Facebook, ho ascoltato i suoi lavori che mano mano uscivano e mi sono particolarmente affezionato a "Sustanza di cose sperata" (2009), una collaborazione con il mitico Roedelius, già nei Kluster/Cluster con Moebius e con i quali collaborò anche Brian Eno. A questa collaborazione avevo già dedicato questo post.

Alessandra è una persona straordinaria, libera e indipendente, che si occupa in prima persona della sua musica: nel 2013, ad esempio, ha organizzato una raccolta fondi per poter noleggiare un camion, metterci sopra il pianoforte e girare l'Italia per proporre la sua musica "in piazza". Il progetto è riuscito e "Piano piano on the road" è perfino diventato un film che documenta questa esperienza.

In questi giorni Alessandra ha cominciato una nuova raccolta fondi per produrre, in collaborazione con Onze, un progetto audiovisuale con musiche originali che omaggiano, ancora una volta, Satie: "50/150 Working on Satie" va a festeggiare i contemporanei 50 anni di Alessandra e 150 di Satie.
Se vi lasciate incuriosire e provate ad ascoltare qualcosa, magari poi vi verrà voglia di partecipare alla raccolta fondi per questo nuovo progetto.
Ah! Io parteciperò.
 
Qui la pagina di Musicraiser: [link]
Qui un video di presentazione della musica di Alessandra su YouTube: [link]


Altri collegamenti
Il sito di Alessandra Celletti: [link]
Il sito di Onze: [link]
Il suo BandCamp: [link]
"Piano piano on the road": [link]