domenica 4 gennaio 2015

Rapide letture di sf, horror, fantasy e romance

(foto di Fabio R. Crespi)
Ho privilegiato le letture veloci, in questo ultimo periodo: racconti più o meno lunghi e romanzi brevi.
E li sto pescando un po' a istinto, un po' per curiosità su Amazon nella categoria "Fantascienza, Horror e Fantasy" (che comprende anche una abbondante vena di romance) tra autopubblicazioni e case editrici meno note.

Di Alexia Bianchini e del suo "Cronache Infernali" ho già parlato in un altro post ma, facendo quattro chiacchiere con lei, mi sono scoperto interessato ad esplorare altre forme di fantastico rispetto alla classica fantascienza.
Tra l'altro, mi sono piaciute talmente tanto le "Cronache Infernali" che di Alexia ho letto quasi tutto e, di conseguenza, la ritroverete spesso nelle brevi note sottostanti.

Vado a riepilogare le cose più interessanti (copiando, in parte, dai commenti che ho lasciato su Amazon).

AZAB - All Zombies Are Bastards: Zombue Press
di Alexia Bianchini e Daniela Barisone
(horror, romance pseudoputrescente; amazon.it)
Intelligente e divertente questo ribaltamento del concetto di apocalisse zombie e bravissime le autrici a proporlo dal punto di vista di scrittrici horror umane che lavorano per i "nuovi" zombie. Primo racconto di una serie che si spera non venga lasciata in sospeso così.

Creepy Tales: storie horror e weird
di Alexia Bianchini
(horror; amazon.it)
Questa è una lunga catena di paure perché sono tanti i racconti dell'antologia e molteplici i brividi che la scrittura di Alexia Bianchini riesce a procurare al lettore. Alcune storie sembrano essere pronte per evolversi in qualcosa di più ampio respiro: le aspettiamo.

New Generation: sci-fi Tales
di Alexia Bianchini
(science fiction, horror; amazon.it)
Alexia è brava a dare forma e concretezza alle storie e anche a svelare le venature fantastiche e orrorifiche che stanno dietro a scenari tipicamente fantascientifici. Un naturale complemento all'altra sua antologia di storie weird.

Quasi viva
di Daniela Barisone e Alexia Bianchini
(horror psicologico; amazon.it)
Ambientato intorno alla metà del 1800 in un collegio gestito da suore, la protagonista, alla ricerca della sorella, si muove lungo un percorso di claustrofobia e crudeltà, tra moti di speranza e morsi di realtà. La vicenda arriva al suo termine ma il senso di angoscia rimane. Da leggere senza interruzioni.

Changeling
di Anna Grieco e Fiorella Rigoni
(horror; amazon.it)
Fin dal prologo questo racconto lungo non lascia presagire nulla di buono. Nulla di buono per gli uomini, intendo, non per i lettori, E, infatti, ogni promessa viene mantenuta e l'orrore che vive "al di là del velo che divide i mondi" non viene esorcizzato. Scrittura e lettura scorrevoli, storia da leggere d'un fiato per gustarla al meglio, dalle tenebre iniziali fino al morso finale.

Brianzilvania
di Alessandro Girola
(horror lovecraftiano; amazon.it)
Dichiaratamente citazionista (mi ha messo addosso una gran voglia di rivedere "Hanno cambiato faccia" di Corrado Farina), questo veloce racconto lungo oltre a dipingere di atmosfera lovecraftiana la profonda Brianza, accenna timidamente a tematiche tristemente attuali come la perdita del lavoro. Consigliato, soprattutto se si abita o si frequentano luoghi intorno a "Belloveso", e, per quanto mi riguarda, un primo passo verso altre storie simili ("Italia Doppelgänger" è il nome del progetto) proposte da Alessandro Girola.

Lucy
di Fiorella Rigoni
(horror psicologico; amazon.it)
"Ho solo provato a reagire,
a dare un po’ di dolore a chi tanto me ne ha fatto patire,
ma non capite in che razza di vita
son andata a finire?"
Un romanzo breve ma un percorso intenso di dolore e angoscia. Una storia di violenza familiare tristemente antica e attuale che rimane dentro. Ottimo.

Il Ladro e il Buffone
di Alain Voudì
(fantasy, satirico; ST-Books)
Due figure archetipali in missione nel mondo attuale: una bella satira politica che si limita ad alludere ma è come se indicasse col dito. Racconto rapidissimo e soddisfacente.

Dagon
di Fred Chappell
(horror lovecraftiano, Urania Horror Mondadori)
Un racconto di annullamento, un lungo rito crudele che trasporta nell'oltre, dal mondo umano al mito lovecraftiano. Lettura piuttosto pesante, sia come atmosfera che come svolgimento...

Il sentiero di mille sospiri
di Stefano Di Marino
(horror, fantasy, Urania Horror Mondadori)
... per fortuna bilanciata da questo racconto che mescola demoni, religioni orientali e vampiri. Come sempre la scrittura di Di Marino ti porta con leggerezza ovunque.

Libera i cani (Infernal Beast ep.1)
di Veronica Tomasiello
(science fiction, fantasy, horror; Dunwich Edizioni)
Primo episodio di una serie a titolo "Infernal Beast" ambientato a Praga, in un classico scenario dopobomba (o, meglio, dopovirus) con società strutturata in classi dove i "giochi" tra mutanti sono i classici "circenses". Ne seguono necessariamente lotte di liberazione (o supremazia). 

Feras Infernalis (Infernal Beast ep.2)
di Uberto Certetoli
(science fiction, fantasy, horror; Dunwich Edizioni)
Il secondo episodio della serie "Infernal Beast" è ambientato a Roma e i "giochi" si svolgono nel riadattato Anfiteatro Flavio. La storia è quasi totalmente disgiunta dal precedente episodio ma, al di là del già visto se si è frequentatori della narrativa di genere, sono curioso di capire se si convoglierà verso un affresco unitario.

#microhalloween
di AA.VV. (a cura di Yuri Abietti)
(horror; amazon.it)
Un raccolta di 58 microstorie a tema. Non amo molto il tema di Halloween ma, essendo le storie micro, non si fa fatica a bersele tutte quante (buone o meno).

Big Bang Larissa / Caso 74
di Cristian M. Teodorescu
(science fiction; Future Fiction/Deleyva)
Due racconti di un autore rumeno che Francesco Verso ci propone nella sua collana Future Fiction. Entrambi i racconti sono conditi di umorismo dissacrante: il primo propone un matriarcato dominato dalla cultura della finanza, il secondo ha come tema un processo del futuro (descritto attraverso vari atti) a un suicida trasmigrato in una macchina. Una proposta di lettura molto interessante.

Lacrime di sangue
di Anna Grieco
(fantasy, romance; amazon.it)
Uno spartano reso immortale dalla capricciosa maledizione di una dea incontra l'amore dopo tremila e cinquecento anni. La morte dell'amata Kathrine libererà Nikos dalla maledizione. A Persefone, regina dell''Ade la sentenza definitiva.

Le pergamene del destino
di Alexia Bianchini
(horror; amazon.it)
Una storia fantasy di magia e vite scambiate con l'inganno, di redenzione e amore.
Come per il racconto precedente, è la prima volta che mi cimento nella lettura del romance e, sorprendemente, non ne sono rimasto troppo sconvolto forse perché le cornici fantastiche riescono a tenermi comunque inchiodato alla lettura, Dovrei provare qualcosa di più corposo... vedremo! :D

Sangue e ossa
di Cettina Barbera
(horror; Youcanprint Self-Publishing)
Sangue e ossa sono le componenti del racconto: tanto sangue e molte ossa. Il racconto è giustamente dedicato "a chi ama i cattivi" perché di buono, nel babau protagonista del racconto, non c'è proprio niente. Sangue e ossa fino alla fine. Ottimo.

Il ritorno della Dea
di Alexia Bianchini
(fantasy; amazon.it)
"Come sarebbe cambiato il corso della storia se l’Impero Egiziano non fosse caduto sotto i romani, ma avesse prevalso invadendo l’Europa?" recita l'autrice a cappello del racconto. E se gli dei egizi si scontrassero con quelli maya? Un fantasy ucronico e un altro colpaccio della Bianchini. :)

Non sapevo che immagine utilizzare a corredo di questo post per cui ci ho messo la foto di un gatto nel buio: per prima cosa perché ci sono gatti nell'ultima storia e poi perché le mie letture sono quasi tutte tendenti all'oscuro. :)