domenica 26 dicembre 2010

Yule

Rubo all'amico Claudio Guerra quanto segue, stralciandolo da una nostra veloce corrispondenza.

"Il Natale non era un giorno qualsiasi ancor da prima che decidessero di abbinarlo alla nascita di quell'agitatore ebreo che si faceva chiamare "il Nazareno". Festa dell'inverno, del Sole Invitto, nascita di Mitra e chi più ne ha più ne metta, è, per assurdo, meno legato alle convenzioni di quanto non lo sia l'inizio dell'anno fissato al 1° gennaio".

Per quanto poco versato nel lato spirituale, io nel frattempo mi ero messo a cercare qualcosa che potesse suonare celebrativo del solstizio d'inverno e vado a scovare questa ballata neo-folk:




Rubo dalla wiki: "Nelle tradizioni germanica e Celtica precristiana, Yule era la festa del solstizio d'inverno. Nel neopaganesimo, soprattutto germanico odierno rappresenta uno degli otto giorni solari, o sabbat; viene celebrata intorno al 21 dicembre nell'emisfero settentrionale e intorno al 21 giugno in quello meridionale."
Per approfondire ulteriormente: Yule.

Mi sto accorgendo di non avere messo niente di mio in questo post, quindi ci metterò una dedica. Anzi, no, neanche quella: la dedica la farò privatamente. ;)

Buon Yule a tutti.